Accordo con il Ministero dell’Ambiente

Quali sono gli obiettivi di questo accordo volontario?

Il nostro senso di responsabilità e la volontà di perseguire un cammino innovativo nel segno della sostenibilità ci hanno portato nel 2009 a sottoscrivere accordo volontario con il Ministero dell’Ambiente.

Questo impegno formale ci ha reso la prima realtà industriale italiana, del settore delle acque minerali e bevande analcoliche, ad avviare un progetto di analisi, riduzione e neutralizzazione dell’impatto sul clima della Linea Acqua a marchio San Benedetto.

Dopo il primo accordo volontario, sempre rinnovato negli anni successivi, nel 2016 abbiamo sottoscritto un nuovo Accordo Volontario con il Ministero dell’Ambiente per ampliare il nostro impegno e le nostre responsabilità. Abbiamo quindi avviato una vera e propria collaborazione con il Ministero nello sviluppare ampie progettualità nel campo dello sviluppo sostenibile.

Il 13 febbraio 2018 abbiamo siglato un ulteriore accordo con il Ministero dell’Ambiente volto a individuare, promuovere e valorizzare iniziative comuni nell’ambito della sostenibilità ambientale.

L’accordo è stato confermato anche a Febbraio 2019.

L’accordo con il Ministero dell’Ambiente si basa su 5 punti fondamentali:

1) Collaborare nella continua azione di riduzione e neutralizzazione delle emissioni di CO₂ equivalenti, attraverso i meccanismi previsti dal protocollo di Kyoto e in funzione delle disposizioni del “Pacchetto Clima-Energia” dell’Unione Europea e dell’Accordo di Parigi;

2) Elaborare innovativi modelli di Eco Design ed Eco Efficienza da applicare alla progettazione dei propri prodotti e alla gestione dei propri processi, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente;

3) Condividere iniziative utili alla diffusione e valorizzazione della sostenibilità ambientale nella produzione, distribuzione e commercializzazione delle acque minerali San Benedetto, anche in collaborazione con filiere produttive più ampie, filiere distributive, Associazioni di Categoria, e altri Enti o Istituzioni;

4) Promuovere azioni congiunte d’informazione, con le modalità previste nelle linee guida per la comunicazione relative al “Programma Nazionale per la Valutazione dell’Impronta Ambientale”, per favorire i miglioramenti delle prestazioni ambientali del prodotto acqua minerale San Benedetto;

5) Cooperare nell’analisi del modello di calcolo degli impatti ambientali derivanti dalla produzione di acque in bottiglia, promosso dalla Commissione Europea, con lo scopo di elaborare le linee guida per la Product Environmental Footprint nel settore delle acque minerali imbottigliate “Packed Water”.

Vuoi saperne di più?

Scopri le altre iniziative di San Benedetto per la sostenibilità ambientale.

Compensazione CO2

Scopri di più

Energia green

Scopri di più

Linea Ecogreen

Scopri di più

Network fonti

Scopri di più

Processi produttivi

Scopri di più

Riciclo RPET

Scopri di più