Network fonti

Perché puntare sulla diversificazione delle fonti?

La diversificazione delle fonti ci ha permesso di avvicinare la produzione ai luoghi di consumo.

La logica conseguenza è stata la riduzione dell’impatto ambientale, grazie al forte abbattimento delle emissioni di CO2 derivante da una minore incidenza dei trasporti.

Il progetto network, nel corso del 2018, ha permesso di evitare l’emissione di 19.618 t di CO2 eq e che non venissero percorsi 24.537 km su gomma, ovvero l’equivalente di circa 13 volte l’Italia intera da Nord a Sud e viceversa.

Un’attenta ricerca di fonti scelte per la posizione geografica, la bontà e la purezza delle acque minerali ci ha consentito, negli anni, di poter contare su 5 fonti che servono tutto il territorio italiano, da Nord a Sud: Scorzé, Popoli, Donato, Atella e Viggianello.

FAQ

Le domande più frequenti a proposito di Network fonti

Vuoi saperne di più?

Scopri le altre iniziative di San Benedetto per la sostenibilità ambientale.

Accordo con il Ministero dell'Ambiente

Scopri di più

Compensazione CO2

Scopri di più

Energia green

Scopri di più

Linea Ecogreen

Scopri di più

Processi produttivi

Scopri di più

Riciclo RPET

Scopri di più